About Us

Uno dei nostri sogni é sempre stato quello di viaggiare in lungo e in largo senza avere la pressione di tornare alla routine giornaliera, ma con un senso di libertà assoluto. 

Per questo motivo, abbiamo deciso di lasciare tutto e tutti e partire all'avventura alla scoperta dell'America Latina. 

Dato che questo viaggio é all'insegna della libertà, non vi é un percorso ben definito, questo sarà delineato man mano che avanzeremo, godendoci appieno il tempo e il luogo presente.

LEGGI DI PIÙ...

 

 

 

 

Current Location

Le ricchezze naturali dell’Honduras Featured

Diana y Lucas 30 September 2015 1157 times

In pochi giorni a disposizione in Honduras, abbiamo concentrato delle visite ai punti di attrazione più importanti della zona di Copan. Visto che abbiamo affrontato un lungo viaggio da Antigua a Copan, ci siamo concessi il lusso di andare a rilassarci alle terme naturali maya di Agua Caliente, un paesino immerso nella giungla e nel verde. L’unico modo per raggiungere questo posto segreto è con un veicolo 4X4, adibito ad affrontare strade sterrate, pozze enormi, massi e scarpate da capogiro.

Le acque termali sgorgano da una montagna e il fiume che scorre lungo la vallata ha una temperatura che può arrivare ai 70 gradi circa! La struttura creata ha mantenuto un aspetto naturalistico con l’utilizzo di materiali naturali per creare piccole vasche e sentieri tra una postazione e l’altra completamente immersi nella selva. La varietà di acque termali è notevole: ci si può immergere in vasche di acqua fredda fino a bacini di temperature più elevate.

Grazie alla bassa stagione e la poca affluenza in questo periodo, abbiamo le terme quasi tutte per noi.  

{flickr album=72157659284384771}

Ritemprati dalle acque termali di Luna Jaguar (posto consigliatissimo!), decidiamo di visitare una piantagione di caffè in cui coltivano e processano il caffè dalla A alla Z. Dopo essere stati colpiti molto positivamente dal caffè guatemalteco, siamo curiosi di scoprire come viene prodotto fino ad arrivare nelle nostre tazzine. Avevamo già sentito che il caffè del Centro America è uno dei migliori al mondo e possiamo ora confermarlo dopo aver avuto la fortuna di provarne diverse varietà in bar e caffè del Guatemala. Ora è la volta dell’Honduras!

Abbiamo una guida molto giovane che ci accompagna al tour della piantagione Welchez, un ragazzo originario del posto che ci spiega non solamente tutto il processo che avviene dalla coltivazione della pianta da caffè alla tostatura dei chicchi, ma è anche interessante conoscere dettagli sull’ecosistema adatto per fare crescere le piante da caffè e gli animali che bazzicano in questo ambiente. Facciamo una camminata di circa un’ora nella natura, osservando le piante, gli alberi necessari per fare ombra in modo che le piante da caffè non siano troppo esposte al sole e udendo i canti e i versi di diversi animali. Il clima adatto per fare crescere il caffè deve essere fresco e mite tutto l’anno, per cui normalmente le piantagioni si trovano ad una certa altitudine.

Per menzionare un po’ di storia, la pianta del caffè è originaria dell’Etiopia ed è in seguito stata esportata in altre zone dell’Africa, in Sud America, Centro America, e Sud Est Asiatico. Quindi quando si gusta una tazza di caffè espresso, bisogna ricordarsi che il suo processo è lungo e laborioso. I frutti vengono raccolti e selezionati manualmente per poter creare una varietà di alta qualità. Grazie a questa esperienza, bere una semplice tazza di caffè assumerà da ora in avanti tutto un altro significato, pensando a quante persone hanno lavorato duramente per produrre questa bevanda.

{flickr album=72157656945537774}

L’Honduras è conosciuto anche per essere chiamata “Repubblica delle banane”, nome coniato da uno scrittore americano O. Henry agli inizi del 900 che scrisse delle storie brevi ispirate dalla sua esperienza nel Paese. Questo termine descrive in modo peggiorativo una dittatura che sostiene e favorisce, tramite tangenti ricevute da parte di multinazionali e grandi aziende, lo sfruttamento su larga scala di piantagioni in agricoltura, specialmente la coltivazione di banane. In questo caso, per tutto il secolo scorso l’Honduras e altri Paesi in Centro America (succede ancora tutt’oggi) hanno sofferto di governi corrotti e politica guidata da interessi di multinazionali in agricoltura e risorse naturali, lasciando la ricchezza in mano a poche famiglie. Sebbene la situazione sia tutt’ora lungi da essere migliore, abbiamo fatto la conoscenza di giovani intraprendenti come Fernando dell’ostello Berakah a Copan, il quale lotta giornalmente e lavora non solo per dare un futuro migliore ai suoi figli, ma anche per dare un’altra immagine del suo Paese, rispetto a quella pubblicizzata nei media. Non possiamo che sostenere e parlare di queste persone per dare un piccolo impatto positivo a questo bel Paese, ricco di natura incontaminata, cultura e persone accoglienti, con tanta voglia di dare valore al posto in cui vivono.

Last modified on Wednesday, 30 September 2015 04:21

 

Facebook

SFbBox by enter-logic-seo.gr

VamosAway on Youtube

Flickr Latest Photos

Advertisement

Scroll to Top