About Us

Uno dei nostri sogni é sempre stato quello di viaggiare in lungo e in largo senza avere la pressione di tornare alla routine giornaliera, ma con un senso di libertà assoluto. 

Per questo motivo, abbiamo deciso di lasciare tutto e tutti e partire all'avventura alla scoperta dell'America Latina. 

Dato che questo viaggio é all'insegna della libertà, non vi é un percorso ben definito, questo sarà delineato man mano che avanzeremo, godendoci appieno il tempo e il luogo presente.

LEGGI DI PIÙ...

 

 

 

 

Current Location

Nelle valli verdeggianti del caffè salentino (quello colombiano) Featured

Diana y Lucas 16 December 2015 723 times

Dopo la frenesia e vivacità di Bogotà, necessitiamo di un po’ di tranquillità e pace e ci immergiamo nella natura della zona della Colombia, dove si coltiva e si produce il famoso caffè colombiano. Decidiamo di alloggiare per qualche giorno in un villaggio chiamato Salento, tra le verdeggianti valli tropicali. 

Sorgendo a 2200 m di altitudine e con un clima caldo e umido tutto l’anno (20—25 gradi), lo rende un ecosistema ideale per la coltivazione di caffè di alta montagna. Inoltre, questa cittadina è anche famosa per la presenza nei suoi dintorni di un tipo di palma molto speciale, detta della cera, che cresce solamente in questi luoghi ed è la più alta del mondo, raggiungendo i 60 metri d’altezza. Purtroppo a causa dei cambiamenti climatici e dello sfruttamento umano delle terre, questo albero rischia l’estinzione. La regione è molto visitata e considerata attrattiva proprio grazie alla Valle de Cocora, un angolo di paradiso in cui si ergono verso il cielo le palme della cera. 

{flickr album=72157662466470455}

Ci siamo chiesti qualora il nome del paese avesse qualche relazione con la regione del Salento in Italia e abbiamo scoperto che nel 1883 venne conferito il nome “Villa de Nueva Salento”, semplificata in “Salento” da parte di un nobile spagnolo dei tempi in memoria della terra del Salento in Italia. Sebbene i paesaggi siano assai differenti uno dall’altro, gli abitanti salentini-colombiani hanno sicuramente in comune con i loro cugini del sud la natura calorosa e allegra. Nei bar della cittadina servono un eccellente caffè a chilometri zero che ci gustiamo giornalmente. Vista la sua fama di produrre uno dei migliori caffè del mondo, non potevamo che visitare una tenuta in cui coltivano questa preziosa pianta. Il bello della visita è stato il cammino per arrivarci: attraversando vallate e colline verdeggianti, abbiamo potuto respirare a pieni polmoni una pace e armonia incredibile. 

L’approfondimento sulla visita alla “finca” artigianale e organica Ocaso si trova nella sezione Mercados Away.  

Salento ci ha letteralmente stregati: per le sue casette curate e con le finestre e i balconi dipinti in colori accesi, per i contadini con i loro cappelli caratteristici e i loro “poncho” che sfilano fieramente a cavallo lungo le vie, e per la sua atmosfera pacata, in cui i suoi abitanti, gente semplice, si mescola armoniosamente con i visitatori stranieri. Fortunatamente il turismo di massa non ha ancora preso piede da queste parti; la sua posizione geografica abbastanza isolata e a 8 ore di strada da Bogotà ne limita l’affluenza. Solamente i più determinati e convinti intraprendono questo viaggio impegnativo ed estenuante. 

{flickr album=72157661752093309}

Avremmo voluto restarci più a lungo, perché le possibilità di esplorare i suoi dintorni sono infinite, ma abbiamo optato per proseguire con la nostra avventura. È già trascorso più di un mese dal nostro arrivo in Colombia ed è il Paese in cui siamo rimasti più a lungo sino ad ora… segno che abbiamo particolarmente apprezzato la grande varietà delle sue regioni/culture e fatto esperienze altrettanto positive con le persone conosciute in loco.  Per questo motivo, sentiamo sia giunta l’ora di continuare verso sud e avvicinarci alla frontiera con l’Ecuador. 

Last modified on Tuesday, 22 December 2015 19:08

 

Facebook

SFbBox by enter-logic-seo.gr

VamosAway on Youtube

Flickr Latest Photos

Advertisement

Scroll to Top